Home / Articoli / Tipologie di Case di Riposo







Molto spesso troviamo molte definizioni quali RSA, Pensionato, Casa Protetta etc etc che identificano una struttura ma non sempre e’ palese la differenza fra queste varie tipologie di case di riposo.

Vediamo le definizioni in dettaglio:

 

Comunità alloggio

Le comunità alloggio sono strutture  di piccole dimensioni destinate ad ospitare un piccolo numero di anziani che non siano non autosufficienti e che non possano vivere da soli, né possano essere affidati a famiglie, gruppi parafamiliari o persone singole. La capacità ricettiva non deve essere superiore a 16 ospiti.
Le comunità alloggio sono ubicate in zone che consentano l’inserimento sociale degli utenti (nel paese)  e l’accesso e la fruizione dei  servizi ricreativi e culturali e presenti nei dintorni.

 

 


 

Centri di Aggregazione (CAS)

I centri di aggregazione sociale (CAS) sono luoghi incentrati sulla vita comunitaria:  hanno la funzione di promuovere attività di aggregazione culturale, ricreativa, di orientamento e di informazione, di discussione pubblica su tematiche rilevanti per la comunità. L’utenza che vi ci accede è  eterogenea e non specificatamente della terza età ma è possibile promuove momenti di incontro con finalità di prevenzione in relazione a stati di solitudine e di disagio. Il centro può fungere da punto di congiunzione tra altri servizi sociali ed educativi.

 

 

Case protette

La casa protetta eroga prestazioni di natura assistenziale, relazionale e sanitaria, a carattere continuativo a soggetti non autosufficienti o affetti da gravi deficit psico-fisici che necessitano di assistenza continuativa.
La capacità ricettiva di tali strutture non deve essere superiore a 30 posti letto a meno di casi particolari. Data la tipologia di assistiti i servizi vengono organizzati con una forte integrazione tra componente socio-assistenziale  e componente sanitaria riabilitativa.  Vengono costantemente garantiti servizi di ausilio nell’ igiene della persona, la mobilizzazione, l’alimentazione corretta e bilanciata, le cure mediche ed infermieristiche, la riabilitazione psicomotoria e la vigilanza continua.

 

 

continua…..